Eventi

10 cose da non fare a una cena aziendale

cena aziendale
Scritto da Angela

cena aziendaleLe cene aziendali sono uno di quegli stereotipi da film americano, che in qualsiasi professione si associano al successo. Trasposte dal grande schermo alla vita reale, però, hanno molto in comune con le feste fra adolescenti: se è la prima volta che venite invitati a una cena aziendale, probabilmente avrete l’impressione che tutti sappiano esattamente come comportarsi. Tutti tranne voi, naturalmente. E già vi vedete, in un futuro prossimo, a combattere con l’escargot come Julia Roberts in Pretty Woman, con inevitabile vittoria del mollusco. Eccovi svelato un grande segreto: la prima volta, neanche gli altri avevano idea di come comportarsi. Se avete bisogno di qualche suggerimento per fare in modo che la vostra prima cena col capo non sia un disastro, ecco un decalogo delle cose da NON fare.

1. Non arrivate troppo presto.

Essere in ritardo è ovviamente imperdonabile in qualsiasi contesto, ma in occasione di una cena aziendale anche arrivare troppo presto, in particolare prima dell’ospite, può creare imbarazzo in chi ha organizzato la cena. Una buona regola è arrivare con un almeno un quarto d’ora di anticipo per essere sicuri di essere sul posto in tempo, ma tenersi a un paio di isolati di distanza, magari ingannando il tempo con un caffè in un bar vicino.

2. Non sedetevi per primi.

In molte cene aziendali i posti sono pre-assegnati, spesso a seguito di uno studio attento da parte dell’organizzatore. Se non sapete con certezza di poter scegliere il vostro posto, aspettate che sia il vostro ospite a darvi indicazioni in merito.

3. L’antipasto a buffet non è un aperitivo per universitari.

Se è previsto che ci si alzi per prendere gli antipasti, non trasformate il vostro piatto in un Himalaya di tartine. Questo tipo di comportamento è mal visto dovunque, perfino nei bar delle mense universitarie, quindi è da escludere che possa giovare alla vostra carriera.

4. Non avventatevi sul pane.

Soprattutto se si tratta di una cena formale, è buona norma non toccare cibo prima che tutti siano seduti a tavola e prima che l’ospite abbia iniziato a mangiare. Non importa quanto siate nervosi o affamati: lanciarsi per primi sul cestino del pane darà l’impressione che non abbiate idea del perché siete stati invitati e probabilmente spingerà il capo a non invitarvi una seconda volta.

5. Non esagerate con l’alcol.

Dovrebbe essere superfluo ricordarlo, eppure innumerevoli cene aziendali (e altrettante carriere) sono state rovinate dall’incapacità di qualche sprovveduto commensale di limitarsi nel bere. Come per il cibo, così per il vino è bene aspettare che sia l’ospite a offrire il primo brindisi. Una volta “aperte le danze”, però, è bene restare molto sotto il proprio limite di tolleranza. Ricordate che il giorno dopo non potrete utilizzare l’alcol come scusa per aver detto o fatto qualcosa di imbarazzante.

6. Non comportatevi come se non mangiaste da settimane.

Rendere onore al cuoco è importante, ma ricordatevi che, durante una cena aziendale, la conversazione è più importante del cibo. Cercate di stare al passo, dividendo il cibo in piccoli bocconi, così da poter continuare a parlare con i colleghi senza dare l’impressione di “ingozzarvi”.

7. Non allontanate il piatto quando avete finito.

Anche questa regola dovrebbe essere ovvia, ma non sempre lo è. A meno che le vostre cene aziendali non si svolgano in un’osteria (nel qual caso potete ignorare anche le regole precedenti e infilarvi il tovagliolo nel colletto della camicia), al termine di un pasto il piatto si lascia al suo posto. Per indicare al cameriere che avete finito di mangiare basta posarvi sopra le posate parallele.

8. Non usate il cellulare durante la cena.

Per nessun motivo. Se state aspettando una chiamata di vitale importanza, tenetelo in tasca in modalità “Vibrazione”, ma se non è questione di vita o di morte spegnetelo prima di entrare nel ristorante. E soprattutto non fotografate il cibo per postarlo su Instagram.

9. Non rifiutate il cibo.

Se avete esigenze alimentari particolari, che queste siano dettate da condizioni di salute o da scelte etiche, comunicatelo in anticipo a chi organizza la cena, così che possa provvedere alternative adeguate alle vostre esigenze. Una volta a tavola, soprattutto se si tratta di un evento formale con menu fisso, non rifiutate il cibo, anche se non si adatta al vostro gusto personale, dal momento che un rifiuto creerebbe imbarazzo al vostro ospite. D’altra parte, se vi trovate a una cena per la quale avete bisogno di leggere un decalogo di comportamento, è evidente che il vostro gusto è l’ultimo dei problemi.

10. Non fate la scarpetta.

Sul serio: NON fate la scarpetta. A molti può sembrare un crimine, ma – a meno che non abbiate la fortuna di avere un capo che dà il buon esempio intingendo il pane nel sugo dopo aver consumato un piatto di pasta – cercate di ricordare che vi trovate a una cena di lavoro e non al pranzo domenicale con i parenti.

Hai bisogno di migliorare i rapporti all'interno del tuo team? Contattaci!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

2 Commenti

Lascia un Commento

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato su tutti i nostri eventi