Banner sito
Team Building

Carton boat: il nostro team building per l’estate

Team building carton boat bestway corp
Scritto da Angela

Le attività di team building sono tante e scegliere non è sempre facile: carton boat o caccia al tesoro? Creatività o prove sportive? Percorso di sopravvivenza o gita in barca a vela? Quando si programma un evento di team building, è essenziale che l’approccio sia interamente personalizzato e orientato al cliente. Questo vuol dire che ogni progetto è una storia a sé, che, nel momento in cui si riceve il briefing, è ancora tutta da scrivere. La nostra esperienza nel settore del team building ci ha insegnato che ogni gruppo ha dinamiche e obiettivi diversi, che devono servire da guida per strutturare un programma di attività adatte, che mettano d’accordo una varietà di esigenze diverse e spesso addirittura contrastanti. Si parte da un obiettivo, per esempio rafforzare la leadership, si stabilisce una tipologia di evento, come può essere una gara sportiva, e poi si sceglie un tema specifico e si definiscono i particolari. Lo scopo dell’evento, oltre a quello indicato nel briefing, è prima di tutto offrire un’esperienza piacevole e coinvolgente, che abbia un’influenza positiva a lungo termine sulle dinamiche del gruppo.

Il progetto

Bestway Corp è una delle più rilevanti aziende mondiali nel settore della progettazione e distribuzione di soluzioni sicure per il divertimento e il relax. I nostri clienti, in questa occasione, erano quindi professionisti abituati a occuparsi del divertimento altrui, nel rispetto della sicurezza e anche dell’ambiente, spesso mediante l’utilizzo di materiali riciclabili. Lo scopo dell’evento di team building era rafforzare lo spirito di gruppo, e avevamo a disposizione una sola giornata per raggiungerlo. Abbiamo quindi deciso di ribaltare i ruoli, mettendo il team di Bestway Corp nella condizione di fruire di una splendida esperienza all’aria aperta.

Carton boat team building

Abbiamo scelto di coinvolgere il team in una delle nostre attività preferite: il carton boat building. Il principio, come abbiamo spiegato altre volte, è estremamente semplice. I concorrenti devono costruire un’imbarcazione in grado di stare a galla, a partire da semplici scatoloni di cartone e materiale di cancelleria. Una volta costruite, le barche vengono messe in acqua per una mini-regata, che decreta il vincitore della prova. Non si tratta solo di costruire una barca in grado di contenere due esseri umani, ma anche di fare in modo che l’imbarcazione resista all’acqua, che resti a galla e che non si dissolva entro i primi minuti della regata. Questa è la tipica attività che è meglio svolgere nella bella stagione, naturalmente. In questo caso abbiamo scelto come cornice la splendida zona di Cassano D’adda, offrendo ai nostri ospiti una giornata all’aria aperta. Ci siamo orientati su una struttura con piscina, naturalmente, così da permettere ai concorrenti di testare le proprie imbarcazioni in un luogo sicuro. Naturalmente, in omaggio alle pratiche eco-friendly da sempre adottate dal nostro cliente, per la costruzione delle barche è stato messo a disposizione cartone riciclato. Dopo la prova principale era prevista una serata rilassante e divertente culminante con una deliziosa grigliata.

Vuoi organizzare un team building simile per la tua azienda? Contattaci!

Risultati

Nel corso della giornata si è creata un’atmosfera di spensierato divertimento, nella quale lavorare per un obiettivo comune risultava semplice e naturale. La bella giornata estiva ci ha permesso di godere della location scelta, favorendo un’atmosfera informale e rilassata. Se da un lato sappiamo che un’attività creativa e coinvolgente come il carton boat building ha degli innegabili effetti positivi sul piano professionale (è noto che favorisce il problem solving e il pensiero creativo), dall’altro l’aspetto più importante del progetto è sicuramente la costruzione di ricordi comuni. Creare le basi di un vissuto condiviso è il modo migliore per rafforzare lo spirito di squadra.

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento