Catering e Cene

Catering: 5 idee per i tuoi eventi di primavera

catering eventi primavera
Scritto da Angela

La primavera è la stagione preferita degli organizzatori di eventi, perché permette di dare libero sfogo alla creatività in un modo che è semplicemente impensabile durante le stagioni più fredde. Prima di tutto è possibile ampliare la scelta delle location, sfruttando spazi all’aperto e creando esperienze più vivaci e intense. In secondo luogo, la bella stagione tende a orientare anche i clienti verso un rilassamento generale delle formalità: si prediligono giardini e terrazzi, il verde comincia a fare la sua comparsa nella maggior parte degli allestimenti e, naturalmente, anche il catering comincia a introdurre elementi che mancano durante l’inverno. Ai pranzi e alle cene “seduti” si tendono a preferire i buffet e il finger food. Ecco quindi qualche idea creativa per i vostri catering primaverili, da mettere in pratica soprattutto per gli eventi all’aperto, ai quali volete dare un tocco di originalità.

Panini di lusso

panini catering primavera eventi bagelSe pensate che i panini siano una soluzione di comodo o un’opzione che sacrifica la qualità alla convenienza, potreste rimanere molto sorpresi dalle versioni “di lusso” di questo elemento base dello street food e dei catering all’aperto. Dimenticate i tramezzini con il tonno o il prosciutto cotto: all’interno di un panino si può inserire qualsiasi ricetta. A New York, per esempio, sono celebri i panini all’aragosta di Luke’s Lobster. Nel Regno Unito, a Cheltenham, il Tangberry’s Cafe serve un panino con hamburger del costo di circa 150£, i cui ingredienti includono, oltre a una rara varietà di bacon biologico, tartufi neri, zafferano e polvere d’oro (sic). Naturalmente non siete tenuti a investire un capitale per servire panini letteralmente coperti d’oro ai vostri ospiti, ma nulla vi impedisce di rivolgervi a un catering di qualità e di chiedere allo chef un panino insolito, che lasci tutti autenticamente a bocca aperta.

Dal produttore al consumatore

piante catering primaveraAbbiamo già accennato in passato ai vantaggi dell’affidarsi ai produttori locali per un catering tematico. E se, invece di optare per gli alimenti a chilometro zero, si riducesse la distanza fino a poter toccare con mano gli ingredienti? Sempre più location stanno sperimentando la coltivazione di spezie e verdure in vasi – che in alcuni casi possono addirittura essere regalati agli ospiti come ricordo della serata. Soprattutto se il vostro evento ha una vocazione ecologica, potrebbe essere interessante trasformare il catering in un piccolo esercizio di team building, mettendo a disposizione dei partecipanti all’evento gli ingredienti freschi, meglio se coltivati sul posto, da assemblare insieme. Non è necessario preparare un banchetto, può bastare una semplice insalata: lo scopo di questo modo particolare di affrontare il catering è la riscoperta del cibo come risorsa e come piacere e la valorizzazione della genuinità e delle tradizioni locali.

Catering internazionale: street food dall’Asia

ravioli vapore catering primaveraPortare il brivido dello street food nel catering di un evento non è un’idea nuova, lo si fa da tempo: pop corn e zucchero filato, carne alla griglia cucinata sul posto o la classica pizza. Quella che vi proponiamo per la primavera è una variazione sul tema, pensata per portare una nota insolita ed esotica nell’atmosfera del vostro evento. La cottura al vapore è un metodo di preparazione dei cibi semplice, efficace e veloce, che garantisce pietanze gustose e leggere e permette di gestire postazioni ordinate, e anche belle a vedersi, specialmente se si usano i classici cestelli di bambù. Inoltre, proprio come avviene per la pizza, è possibile fornire una grande varietà di sapori e abbinamenti. Dal riso ai ravioli, dalle verdure al pesce, le tradizioni di molti paesi asiatici propongono menu sterminati basati interamente su questo tipo di cottura. Inoltre il profumo di spezie e ingredienti esotici che si diffonde nella vostra location all’aperto è il modo migliore di comunicare ai vostri ospiti che è ora di pranzo.

Birre artigianali: un drink con una storia da raccontare

birre artigianali eventi primavera cateringIl vino, si sa, è un grande classico. Ma a volte, specialmente se un evento si svolge di pomeriggio o di sera e le temperature cominciano ad alzarsi, i vostri ospiti avranno segretamente voglia di una birra gelata. E chi ha detto che il loro desiderio non possa essere soddisfatto solo perché si trovano a un evento aziendale? Il vino non è l’unica bevanda alcolica che possa vantare storia, cultura e una certa eleganza. Le birre artigianali sono una chicca per intenditori, ma possono essere apprezzate anche da chi non ha fatto un corso da sommelier. Optare per una buona selezione da degustare, magari con i cibi adatti indicati da un esperto, vi permetterà inoltre offrire ai presenti un momento sofisticato e piacevole. Come per i cibi e i vini, le degustazioni di birre possono essere tematiche: potreste concnetrarvi su un paese o su un tipo di ingrediente, su una specifica lavorazione, su un brand (specialmente se è il vostro sponsor) o sugli abbinamenti gastronomici. Un grande vantaggio della birra è la gradazione alcolica generalmente minore, ma se scegliete di servire birre artigianali è consigliabile informarsi in anticipo: alcuni tipi di fermentazione generano gradazioni superiori a quelle di molti vini e non è consigliabile rischiare di ritrovarsi con una sala piena di ospiti accidentalmente ubriachi!

Un ricordo “dolce” della giornata

macarons catering primavera eventiÈ sempre più diffusa l’abitudine di regalare agli ospiti di un evento un piccolo ricordo della giornata, una “bomboniera”, come quelle che normalmente si usano ai matrimoni. Lo scopo, ovviamente, è quello di rafforzare l’identità dell’azienda, infatti questi piccoli regali sono quasi sempre brandizzati, ma la triste verità è che sono anche quasi sempre inutili e vengono dimenticati in fretta. Esiste una dimensione parallela nella quale risiedono tutti gli accendini, i portachiavi, le penne, le agende e i cappellini da baseball con i loghi delle aziende che sono stati smarriti il giorno dopo essere stati portati a casa. Volete fare un regalo davvero gradito? Optate per un packaging ben disegnato pieno di inaspettate delizie. Se volete puntare sull’effetto visivo e su un prodotto non comune, potreste scegliere dei coloratissimi macarons, che offrono sempre un impatto visivo gradevole e sono pratici da mangiare anche sul momento. Se invece volete fare una scelta improntata più coreografica, a scapito della creatività, potreste regalare ai vostri ospiti una confezione di mini-cupcake alla frutta. Da evitare a ogni costo i cioccolatini, che con le alte temperature della stagione rischiano di sciogliersi.
Cerchi il catering perfetto per il tuo evento primaverile? Ci pensiamo noi!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Iscriviti alla newsletter

SUBITO GRATIS UN E-BOOK PER TE