Banner sito
Team Building

Come migliorare lo spirito di squadra della tua azienda

spirito di squadra
Scritto da Stefano

Lo stress sul lavoro e i rischi per l’impresa

Un ambiente di lavoro più rilassato e più coeso è certamente più produttivo di uno nel quale non c’è affiatamento, c’è una forte quantità di stress e magari anche un po’ di tensione tra i dipendenti.

Che scoperta.

Eppure, ogni anno, lo stress sul lavoro influisce sempre più negativamente sui risultati delle aziende.

Chi avrebbe voglia di dare il 100% in un ambiente verso cui non sente nessun senso di appartenenza?

Come fare, quindi, per migliorare le condizioni lavorative e lo spirito di squadra? Tutti gli addetti alle risorse umane sanno che si può intervenire su due aspetti:

  • Migliorare le strutture lavorative, ossia l’ambiente architettonico nel quale si lavora a partire, ad esempio, dalla grandezza dell’ufficio e dalle sue condizioni di manutenzione (pulizia, illuminazione, rumore).
  • Ridurre il carico e gli orari di lavoro.

 

Un'attività di softair vicino a Milano

Un’attività di softair vicino a Milano

Il problema di questi due aspetti, però, sono i costi eccessivi che implicherebbero e, spesso l’impossibilità fisica di attuare un cambio strutturale. Dove si può intervenire dunque per migliorare le condizioni lavorative, e quindi la produttività, ma con dei costi relativamente bassi?


Il team building offre una soluzione a tutto questo. Ma cos’è un’attività di team building?

Un team building è semplicemente un’attività (ludica, formativa o di altri generi) nella quale sono coinvolte delle persone e che ha il fine di rinsaldare i legami tra le persone stesse e di permettere a ognuno di acquisire una visione più orientata al gruppo/squadra che alla dimensione individuale. Si tratta di agire sull’aspetto interpersonale dell’ambiente lavorativo. Perché sempre di più, nel valutare una condizione lavorativa, conta cosa fai, conta in che condizioni lo devi fare, ma soprattutto, conta con chi lo fai; ossia i colleghi e i superiori.

Grazie alle attività di team building è possibile aumentare sensibilmente lo spirito di squadra e la produttività aziendale.

Perché grazie a queste attività è possibile migliorare il rapporto emotivo tra i colleghi stessi e tra i colleghi e la propria azienda. È possibile rendere ogni gruppo di lavoro, una vera e propria squadra che sa coordinarsi in maniera perfetta, sa dividersi i compiti e sa, attraverso la reciproca fiducia e la comunicazione, risolvere le problematiche che si possono verificare.

Si tratta di un investimento sicuro che va nella totalità dei casi a buon fine se svolto avvalendosi della capacità di organizzatori professionisti nel settore.

Saper scegliere l’attività più adatta per migliorare lo spirito di squadra

È infatti importante ad esempio, sapere come scegliere il giusto team building per la propria azienda; dato che ci sono centinaia di attività diverse, è importante capire attraverso una consulenza, quale scegliere, in base ai costi, al numero di persone che vi andranno a partecipare e soprattutto in base agli obbiettivi che si vogliono raggiungere.

Ad esempio, un team building come una “ciaspolata” sulla neve (divisi per gruppi), è l’ideale per un’azienda di grandi dimensioni all’interno della quale ci sono molte persone che non si conoscono o che comunque hanno un rapporto limitato a causa della lontananza fisica (stanze diverse) della propria “scrivania”. Al contrario, un team building sui Quad, potrebbe non esser la scelta più saggia per una grande azienda; è invece molto più indicato per piccole e medie imprese dove il problema della “conoscenza” tra tutte le risorse e dello spirito di squadra non si presenta.

In conclusione, il team building può essere considerato un’attività di incentive aziendale che punta direttamente ad aumentare la qualità delle condizioni di lavoro e quindi la produttività. Bisogna però esser in grado si sceglierlo e organizzarlo; per questo consigliamo di rivolgersi a dai professionisti che siano in grado di fare di questa attività un’esperienza che lasci davvero qualcosa dentro ai chi vi ha partecipato.

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Stefano

Lascia un Commento