Catering e Cene Eventi Team Building Trade show

Show cooking, team cooking e degustazioni: il cibo che parla di noi

Eventi culinari
Scritto da Angela

Il cibo è un aggregatore naturale, il più antico che l’umanità conosca. L’idea stessa di condivisione e comunità, per ognuno di noi, è legata alla preparazione e al consumo dei pasti. Chi organizza eventi è consapevole di come il momento del pasto assuma sempre un ruolo centrale nella scaletta di una giornata, sia che si tratti di un’occasione professionale o di puro intrattenimento. Negli eventi di tipo tradizionale ci si preoccupa del catering in termini di scelte da adattare alle necessità dei partecipanti, restando nei limiti del budget. Tuttavia stanno prendendo piede in modo crescente eventi nei quali la centralità del cibo è ancora più marcata, poiché è proprio intorno al cibo che ruota l’intera organizzazione. Gli eventi dedicati al cibo possono essere di diversi tipi: dalle degustazioni alle fiere dei produttori locali, dagli show cooking ai veri e propri festival, fino ai trade-show, come nel caso di Expo2015. In ognuno di questi eventi, il cibo assume un ruolo leggermente diverso, ma sempre centrale.

Show cooking

show cookingSe il vostro evento è incentrato sul cibo, uno show cooking potrebbe essere la soluzione ideale. Un evento può avere il cibo come focus per molte ragioni. Può trattarsi di un evento promozionale, mirato a far conoscere i prodotti di una certa azienda o di una certa area geografica. Può trattarsi di un evento didattico o informativo, con lo scopo di informare sui benefici di certi alimenti o di certi tipi di preparazione. Può trattarsi infine di una fiera, dedicata ai produttori di una particolare filiera, con lo scopo di valorizzare determinate categorie di prodotti. Quale che sia l’occasione dell’evento, uno show cooking presenta diversi vantaggi. Prima di tutto permette al pubblico presente di osservare gli alimenti nel loro utilizzo pratico, offrendo una prospettiva senz’altro più allettante rispetto a una semplice esposizione di prodotti confezionati. Se c’è la possibilità di ingaggiare a questo scopo un professionista noto, quando non addirittura uno star-chef, l’evento nel suo complesso ne trarrà ovvi benefici in termini di visibilità e prestigio. Infine, se si desidera promuovere la conoscenza, prima ancora che la commercializzazione di un prodotto, lo show cooking è senz’altro il mezzo più indicato per raggiungere l’obiettivo.

Workshop culinari e team cooking

team cookingPoche cose uniscono e cementano un rapporto umano come cucinare insieme. Per questo motivo i workshop culinari sono assai richiesti come attività di team-building. Come nello show cooking, questa attività prevede un professionista incaricato di “condurre” i partecipanti alla scoperta dei segreti e delle tecniche di preparazione di determinati alimenti. A differenza dello show cooking, in un workshop i partecipanti non sono semplici spettatori, ma prendono parte attivamente alla preparazione dei cibi. Che si tratti di un breve corso di cucina della durata di qualche giorno o di un’esperienza confinata a una giornata, il valore formativo di questo tipo di attività risiede più nelle implicazioni personali che non nell’acquisizione di abilità. Che si diventi maestri nella preparazione del risotto o degli scampi alla catalana, infatti, non è particolarmente importante. L’esperienza della preparazione condivisa di un piatto incentiva la collaborazione, aiuta a negoziare la divisione dei compiti (avete mai provato a rivoltare un’omelette in due?) e risulta particolarmente gratificante alla fine, quando è possibile, letteralmente, “gustare” i frutti del proprio sforzo comune. Se il vostro evento è incentrato sul cibo, ma il vostro obiettivo è comunque il miglioramento delle dinamiche del team, un team-cooking è probabilmente la scelta migliore. Fra i tanti eventi di questo genere che ci è capitato di realizzare, per esempio, c’è stato un team-building nel quale ai partecipanti divisi in squadre è stato richiesto di preparare un piatto tipico della tradizione italiana, così da comporre un intero menu. In un’altra occasione, invece, il compito era quello di cimentarsi con i nostri cibi cult, la pasta e la pizza, per poi gustarli tutti insieme in una cena comune.

Degustazioni

degustazioniSe volete viziare i vostri dipendenti, inserite una degustazione nel calendario delle vostre attività, per esempio nel corso di un progetto di team-building o incentive travel. C’è un indubbio valore culturale in questo tipo di evento, dal momento che solitamente vengono selezionati produttori di pregio e chi ha la fortuna di partecipare impara molto sulle caratteristiche e la produzione dei prodotti degustati. In questo modo si valorizzano anche il territorio e le sue risorse e si supportano i produttori locali, informando sui pregi di determinati alimenti e su come questi possano essere abbinati fra loro. Al di là di tutti i meriti oggettivi di una degustazione ben organizzata, comunque, il motivo principale che spinge privati e aziende a voler partecipare a questo tipo di eventi è un altro, ben definito: il piacere. Poter degustare un formaggio DOP abbinato a un ottimo vino, una raffinata varietà di cioccolato con un buon bicchiere di rum o un insaccato stagionato prodotto a pochi chilometri di distanza è uno dei massimi piaceri della vita, per le buone forchette. Il cibo che viene assaggiato conoscendone la storia, il valore e la provenienza, si può dire che venga gustato due volte. Una degustazione ben organizzata è un’esperienza sensoriale e culturale che arricchisce e gratifica profondamente.

Fiere ed esposizioni

Questo genere di eventi può variare per dimensioni dalla piccola fiera locale fino all’Expo e solitamente viene strutturato intorno a un tema. Ci si può concentrare sulla provenienza geografica, su un certo tipo di prodotto o di filiera o sulle implicazioni etiche e culturali degli alimenti esposti (per esempio prodotti vegani o provenienti dal mercato equo e solidale). In questo caso i risultati migliori si ottengono creando un ambiente armonico, che rifletta i valori fondanti dell’evento in ogni dettaglio, dal logo all’impostazione grafica, dalla selezione degli espositori all’intrattenimento. Fiere ed esposizioni spesso contengono tutti gli altri eventi descritti nei paragrafi precedenti, in particolare gli show cooking. Questo è il contesto ideale per mettere il cibo al centro di tutti gli eventi e valorizzarne l’importanza sotto ogni aspetto.

Vuoi organizzare uno showcooking? Contattaci!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato su tutti i nostri eventi