Testati per voi

Testati per voi: 5 strumenti online gratuiti per il design fai-da-te

visual marketing
Scritto da Angela

Non tutti a questo mondo possono fare i designer, ma praticamente nessuno può fare a meno del design. Nonostante le scelte professionali mi abbiano portato altrove, si dà il caso che io, per formazione, sia un designer. Questo vuol dire che conosco bene e sono solidale con la più grande afflizione dei miei colleghi che ancora praticano questa splendida professione: il “piccolo favore”. Ricordate quella splendida campagna di qualche tempo fa che invitava a considerare come dai professionisti della creatività ci si aspetti in genere una quantità di lavoro gratuito che non ci si sognerebbe mai di richiedere, per esempio, a un artigiano? Ecco, sappiate che, ogni volta che chiamate un vostro amico o conoscente che sta cercando di guadagnarsi da vivere con questa professione ed esordite con la frase “tu che sei bravo con Photoshop…” da qualche parte un designer muore (di fame). Quando pagate un designer – non dovrebbe esserci bisogno di ribadirlo – non pagate semplicemente il lavoro che commissionate, ma anche le competenze apprese in anni di studio e di pratica. A volte capita, tuttavia, che il lavoro del quale avete bisogno, per quanto indispensabile, sia davvero troppo piccolo per giustificare una spesa e può darsi che voi non siate proprio in grado di elaborare quell’immagine promozionale da inserire su Facebook o di ridimensionare quel banner. Questo vi autorizza ad aspettarvi che un professionista offra il proprio tempo gratuitamente? Certo che no. Per questo al mondo ci sono programmatori generosi, che hanno creato strumenti gratuiti di design online che vi permetteranno di provvedere da soli alle vostre esigenze grafiche più semplici.

Canva – design

Vi svelo un segreto: ci sono anche grafici professionisti che, quando si trovano a dover assemblare molto in fretta un’immagine semplice per i social media, utilizzano Canva. Questa perla delle applicazioni online è talmente semplice e veloce da usare, che nel tempo che Photoshop impiega per avviarsi è possibile creare e salvare un’immagine partendo da zero. L’iscrizione è gratuita, così come una larga parte delle risorse grafiche disponibili. Ci sono alcune immagini a pagamento nei template (di solito al costo di 1$), ma è comunque possibile sostituire le immagini a pagamento con materiali propri, caricabili nell’interfaccia stessa, così da avere anche design relativamente complessi senza alcun costo. La home page presenta una serie di template divisi per dimensione a seconda degli usi (stampa, web, social, presentazioni) e per ogni template ci sono moltissimi design predefiniti interamente personalizzabili con immagini, elementi grafici e una ricca libreria di font. Per finire, è possibile applicare alle foto filtri simili a quelli di Instagram, oppure effettuare manualmente la correzione colore grazie a un’interfaccia essenziale e intuitiva. È possibile anche selezionare manualmente le dimensioni, ma in quel caso non saranno disponibili template di design già assemblati. Canva è disponibile online o come applicazione per iPad. Consigliatissimo.

Powtoon – animazione

Praticamente Canva per le animazioni. Seriamente, pensavate di poter chiedere a qualcuno di crearvi delle animazioni gratis? Avete idea di quanto tempo ci voglia per creare un’animazione decente? Powtoon, naturalmente, permette di fare esattamente questo, in modalità freemium, ma con una quantità di contenuti gratuiti decisamente sufficiente a giustificarne l’utilizzo anche se non si effettua l’upgrade. Un breve tutorial iniziale vi illustrerà le (poche) funzioni disponibili e vi permetterà di familiarizzare con il concetto di timeline. Dopo di che potrete scegliere se modificare uno dei numerosissimi template gratuiti disponibili (o acquistare uno di quelli a pagamento) oppure assemblare la vostra animazione a partire da zero con gli elementi disponibili, che includono oggetti, personaggi, sfondi e font. Le clip possono contenere musica ed effetti sonori già presenti nella library di Powtoon (anche in questo caso alcuni sono gratuiti, mentre altri richiedono di passare al profilo a pagamento) oppure audio caricato o registrato direttamente dall’utente. Lo stile delle animazioni è abbastanza omogeneo e il tono è in media leggero e divertente, ma d’altra parte è difficile che chi cerca un’animazione gratuita da aggiungere al proprio sito o alla propria presentazione abbia bisogno di un’opera di Hayao Miyazaki.

Social Media Image Maker – ridimensionamento

All’estremo opposto dello spettro della complessità troviamo questo semplicissimo tool dal nome poco fantasioso, che fa esattamente quello che promette: immagini per i social media. L’interfaccia è elementare in modo quasi imbarazzante ed è fisicamente impossibile, per chiunque sappia usare un computer, incontrare la minima difficoltà nell’utilizzo di questo strumento. La sua principale funzione è quella di ridimensionare immagini fornite dall’utente in modo da renderle adatte alle specifiche di qualsiasi social network. In teoria è anche possibile operare un minimo di correzione colore sulle immagini, ma le funzioni sono talmente ridotte che non vale neanche la pena descriverle. La vera utilità di questo strumento consiste nel fatto che contiene le impostazioni predefinite di moltissimi social network, così da permettervi, per esempio, di adattare la stessa immagine come avatar, con le piccole variazioni di dimensione necessarie, per Facebook, Twitter, Tumblr, Youtube, Gravatar, Vimeo, Linkedin, Skype, Google+ e molti altri.

Gratisography – stock images

Mettiamo il caso che, oltre a non voler pagare un grafico, non vogliate pagare neanche un fotografo. Non è un giudizio sul vostro comportamento, è solo un’ipotesi. Esistono numerosi modi di procurarsi immagini libere da diritto d’autore: di solito si tratta di impostare la ricerca di immagini gratuite per usi commerciali su Flickr, Wikimedia Commons o Google Immagini. La controindicazione, in questi casi, è che spesso ci si imbatte in immagini di scarsa qualità o con watermarks, il cui utilizzo difficilmente gioverà alla qualità di un contenuto multimediale. Gratisography è un progetto del fotografo Ryan McGuire che, per motivi a noi ignoti, ha deciso di rendere disponibile il suo lavoro gratuitamente a chiunque ne voglia fare uso, anche a fini commerciali. Le foto sono divise per categoria e, senza eccezioni, sono splendide, postprodotte con stile ed eleganza, composte in modo originale e adatte a un’infinità di contesti. In alto a destra troverete un link con scritto “Buy me a coffee?”, che permette di effettuare donazioni volontarie al signor McGuire per ripagarlo della sua generosità. Se lo merita.

Cloudconvert – conversione file

Un’altra piaga abbastanza comune che affligge grafici, fotografi, videomaker e affini è l’allergia dei clienti (e dei conoscenti che non vogliono diventare clienti) per i diversi formati dei file. Ne consegue che, fra le richieste di prestazione gratuita più frequente, ci sia la conversione di qualcosa in qualcos’altro. Vi svelo un segreto: è esasperante, principalmente perché davvero non è difficile trovare software gratuiti per effettuare questo tipo di modifiche. Nella scala dei comportamenti fastidiosi, la richiesta di conversione di file è seconda solo all’abitudine di alcuni clienti di inviarmi il materiale video da evitare in formato .vob. Per risolvere questo annoso problema (quello delle conversioni, non quello dei file in .vob, purtroppo), vi presento Cloudconvert, la piattaforma che converte qualsiasi cosa in qualsiasi altra cosa, con la possibile eccezione del piombo in oro. Si tratta di un servizio freemium e la versione gratuita presenta limiti piuttosto stretti in termini di numero di conversioni e dimensioni complessive dei file, ma se le vostre necessità sono sporadiche potrebbe comunque essere sufficiente. Se invece avete bisogno di un servizio più impegnativo e regolare, potete scegliere fra pacchetti prepagati e offerte a sottoscrizione. Oppure decidervi a pagare un professionista.

Lanci una nuova attività? Fatti conoscere con un evento promozionale.
Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato su tutti i nostri eventi