Banner sito
Eventi

La tua convention annoia? prova la Gamification!

gamification
Scritto da Stefano

Scena già vista: lo speaker parla e la platea ascolta. Osservando con attenzione, però, si vede una realtà spesso diversa da quella apparente di un pubblico attento e coinvolto.

Una soluzione che previene molti sbadigli.

Una soluzione che previene molti sbadigli.

Una signora, con il suo smartphone, controlla il suo profilo facebook, un signore gioca con il cinturino dell’orologio e un altro fissa il pavimento assorto nei suoi pensieri.

Tutto ciò non è di certo nuovo e non si può pretendere costante attenzione da parte di tutti, soprattutto quando vengono trattati argomenti dove l’attività di trattenere lo sbadiglio la fa da padrone e nemmeno il vecchio stratagemma di alzare gradualmente il volume del microfono è in grado di catture il pensiero dei partecipanti.

Però nell’era del web 3.0 e degli smartphone di ultima generazione possiamo provare ad evitare che questo accada con la gamification, una soluzione originale che sta iniziando a prender piede nei paesi anglosassoni.

In poche parole, la gamification, è l’utilizzo di giochi in contesti che non prevedono un aspetto ludico con lo scopo di renderne più interessante la partecipazione e l’interazione. Attraverso la tecnologia, è possibile far sì che i partecipanti prendano parte all’evento in maniera attiva e partecipata. Come? Attraverso applicazioni per smartphone che permettono di guadagnare punti, vincere premi e fare domande in maniera interattiva.

Si tratta, insomma, di incoraggiare i partecipanti a non vivere la conferenza in maniera passiva ma prenderne parte attivamente contribuendo in maniera importante al suo svolgimento. Questo permetterà ai tuoi partecipanti di vivere la convention in maniera coinvolgente assicurandoti un livello di attenzione maggiore per tutta la durata della discussione.

Attraverso la tecnologia mobile è possibile far vivere ai partecipanti un’esperienza attiva. Un esempio semplice di applicazione per un evento può esser un’app informativa attraverso la quale è possibile:

• accedere a informazioni sul programma dell’evento

• trovare come raggiungere la location e la sua mappa

• consultare un breve curriculum su chi interverrà e magari un estratto dai loro interventi

Con quest’app, sarà inoltre possibile costruire delle modalità di intervento con domande e risposte e appunto veri e propri giochi con ricompense. Un’idea di questo tipo, naturalmente, richiede la presenza di un servizio WiFi di alta qualità, cosa non sempre disponibile nelle location italiane. Una variante di gamification la ritroviamo oggi in Tv dove, durante ogni talk show, il pubblico sia da casa che in studio, può twittare in tempo reale domande e osservazioni sull’argomento trattato.

Per concludere, è importante precisare che, sebbene la parola gamification indichi appunto un gioco, è fondamentale pianificare con cura questo aspetto, con la stessa attenzione che si riserva agli altri aspetti dell’evento e fare tesoro dell’esperienza per elaborare idee di gamification sempre più coinvolgenti e divertenti.

 

Avete mai provato questo tipo di attività? Raccontateci la vostra esperienza e se lo ritenete fattibile!

 

 

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Stefano

Lascia un Commento