Eventi

Viaggi incentive: esperienze uniche, per tutte le tasche

viaggi incentive
Scritto da Angela

Quando si organizza un viaggio incentive per i propri dipendenti, è essenziale trovare un equilibrio accettabile fra i limiti imposti dal budget e la necessità di offrire un’esperienza unica, che serva davvero a motivare il vostro team. Se da una parte non è possibile abbandonarsi a spese folli per un singolo viaggio incentive, dal momento che ci si priverebbe della possibilità di organizzarne altri nel corso dell’anno, dall’altra non ha senso acquistare un pacchetto di scarso valore. Non c’è niente di peggio di un viaggio deludente, soprattutto se lo scopo dell’intero progetto è premiare e motivare i dipendenti migliori. Il rapporto qualità prezzo, per questo motivo, è l’elemento più importante da considerare quando si acquista un viaggio incentive. Nel valutare le diverse opzioni disponibili, bisognerà tenere conto di molteplici fattori, come la distanza, i costi dell’alloggio e del trasporto e, naturalmente, i pregi e difetti di ogni destinazione. Non bisogna puntare all’opzione più economica, ma a quella che offre il miglior rapporto fra costi e qualità. Dovunque si decida di andare, è comunque essenziale rivolgersi a professionisti del settore, che possano garantire esperienza e conoscenza del territorio, così da evitare di essere fuorviati da pubblicità ingannevoli e di far ritrovare i migliori dipendenti dell’azienda su una spiaggia gelata fuori stagione, senza un calendario di attività interessanti e con alloggi di livello discutibile. Per offrire un viaggio incentive di alto livello non è necessario scegliere destinazioni esotiche e lontanissime: ci sono moltissime splendide location in Italia, che vi permetteranno di offrire ai vostri dipendenti una vacanza indimenticabile, senza compromettere il vostro bilancio.

Viaggi incentive: esperienze uniche, per tutte le tasche

1. Toscana

Val d'Orcia BarillaFirenze è splendida, su questo non c’è dubbio. E non c’è dubbio neanche sul fatto che sia una delle città più care d’Europa. Se riuscite a trovare un alloggio economico a Firenze, dovreste cominciare a preoccuparvi: può darsi che la location sia tutt’altro che agevole o che il servizio lasci a desiderare. La Toscana, tuttavia, non è composta esclusivamente da Firenze e da Pisa. Le splendide campagne di questa regione offrono moltissime opzioni di alloggi che possono essere considerati di lusso, a prezzi assolutamente accessibili e immersi in paesaggi che tolgono il fiato. Il segreto sta nella pianificazione: scegliere una residenza di campagna, piuttosto che un hotel in centro città, vuol dire che i vostri dipendenti non potranno arrivare a piedi a piazza della Signoria la mattina presto. In compenso, avranno il privilegio di svegliarsi nella quiete paradisiaca di una valle toscana e di visitare le vigne locali degustando vini pregiati, il tutto a mezz’ora di viaggio dai centri che custodiscono alcuni dei più grandi capolavori dell’arte mondiale.

2. Lombardia

barca a velaUna delle regole non scritte del turismo in Italia è che a Roma ci si vada per amore e a Milano per lavoro. Certo, la capitale finanziaria ha molto da offrire a chi viaggia per lavoro, ma in questa regione ci sono anche moltissime splendide location che sono assolutamente adatte a una vacanza o a uno splendido viaggio incentive. Se avete in mente di organizzare una settimana bianca per il vostro team, per esempio, potreste considerare un soggiorno in Valtellina, con escursioni al Parco Nazionale dello Stelvio. Oppure potreste scegliere la splendida regione dei laghi, alternando attività sportive (come la vela e il windsurf) con giornate di relax in una lussuosa spa e percorsi enogastronomici. A seconda della stagione, potrete scegliere fra un calendario fitto di attività, dai percorsi avventura al trekking, dai percorsi naturalistici a piedi a quelli in mountain bike, fino ad appassionanti gare di quad.

3. Umbria

featured-images-assisi-umbriaL’Umbria è una regione meravigliosa, che molti tralasciano di visitare, perché attratti dalle più popolari destinazioni delle regioni vicine. Qui troverete tutti i pregi della Toscana, senza gli inconvenienti del turismo di massa. Architettura, arte e storia millenaria, splendidi paesaggi e una cucina locale ricca e gustosa, ma anche alloggi convenienti che offrano un servizio di alto livello. In Umbria, c’è moltissimo da vedere in ogni stagione, dai festival musicali d’estate alle degustazioni di prodotti locali in autunno e inverno. Fate in modo di includere nel vostro viaggio incentive un buon mix di escursioni culturali nelle splendide città umbre e passeggiate in collina: la bellezza complessa di questa regione si comprende meglio, se la si esplora nei suoi diversi aspetti.

4. Puglia

polignano-apulia-spring-incentive-destination-italyLa Puglia non è una destinazione particolarmente economica, se la si visita in estate. Tuttavia, se si evita l’alta stagione, è possibile usufruire di offerte con un rapporto-qualità prezzo inarrivabile. Il clima temperato fa sì che l’estate duri ben oltre agosto, ma non è solo questo a fare della Puglia la destinazione perfetta per un viaggio incentive in ogni stagione. Sia che decidiate di arrivare fino alle coste del Salento o di esplorare le antiche e affascinanti tradizioni della Valle D’Itria, quello che vi aspetta è uno splendido viaggio fra culture millenarie, splendida architettura barocca e una delle tradizioni culinarie più apprezzate del mondo.

5. Piemonte

langhe piedmont incentive destinationCome la maggior parte delle regioni italiane, il Piemonte è spesso ridotto al suo capoluogo. Torino è certamente una splendida città, la cui cultura, architettura e storia attirano e affascinano centinaia di migliaia di visitatori all’anno, ma anche il resto della regione ha moltissimo da offrire. Gli appassionati di vini, per esempio, saranno certamente felici di visitare l’area delle Langhe, da cui vengono alcuni dei vitigni più pregiati d’Italia. Offrite al vostro team una degustazione di Barolo o Barbaresco, e non dimenticate di visitare Alba per assaggiare i celeberrimi tartufi. Se vi trovate a visitare il Piemonte in inverno, dirigetevi verso le Alpi Marittime per una vacanza a base di sport come lo sci e lo snowboard, oppure concentratevi sulla bellezza dei castelli medievali, la maggior parte dei quali vanta almeno un proprio fantasma: sono diverse le residenze che si contendono il titolo di “castello più infestato d’Italia”!

Iscriviti alla newsletter

Informazioni sull'autore

Angela

Vive, scrive e lavora per lo più a Berlino, ma usa il nomadismo digitale come scusa per prendersi delle lunghe vacanze. Torna spesso in Italia perché le radici sono importanti e il caffè è indispensabile. Divide il tempo equamente fra marketing, musica sinfonica, indie rock e sperimentazione culinaria. Quando non scrive e non prepara marmellate, di solito costruisce mobili. Non ha ancora capito il senso della vita, ma quando lo capirà non lo prenderà sul serio e si lascerà sfuggire l’opportunità di scrivere un best seller sull’argomento.

Lascia un Commento